Ciaculli tra mandarini e cave sotterranee

Domenica 9 giugno dalle 9 alle 16
L’associazione Green Sicicily Outdoor è lieta di proporvi una splendida giornata a Ciaculli, alle porte di Palermo, che rappresenta l’ultimo lembo di “Conca d’Oro” sopravvissuto alla speculazione edilizia.

Il feudo Favarella è il paradiso in cui matura il mandarino tardivo, specie endemica riconosciuta come presidio da Slow Food. Ma non solo.

Il Feudo custodisce un patrimonio culturale di grande interesse: i bagli settecenteschi in superficie ed una cava di calcarenite che si estende anche in sotterraneo, una “Muchata“, termine arabo (da cui viene il termine siciliano ‘ammucciata‘ cioè nascosta) che definisce appunto la cava sotterranea, buia, e nascosta.

E per queste sue caratteristiche utilizzata, in un passato non troppo remoto, da chi voleva celare le proprie attività agli occhi della “Società Civile”, e raccontata nella fiction televisiva “La Mafia uccide solo d’estate”.
L’escursione a Ciaculli prevede la visita al settecentesco Baglio Tagliavia, all’interno del quale si apre una botola che consentiva l’accesso alla cava, e la visita della cava stessa.
Al termine della visita potremo visitare la sede di MandarinArte, un bene confiscato alla Mafia e concesso all’Associazione “Acuna Matata” che lo gestisce e presso la quale sarà possibile partecipare alla grigliata/ pranzo.
L’escursione è adatta anche ai bambini che, fino a dieci anni, non pagano.
Il costo della visita, comprensivo di noleggio casco ed illuminazione, è fissato in € 10.
Il pranzo, per chi vorrà partecipare ha un costo di € 15, e per i bambini fino a otto anni è gratis.
La prenotazione è obbligatoria e deve essere fatta entro e non oltre Venerdi 7, inviando mail a: outdoor@greensicily.net o messaggio al 3466778346 indicando numero di partecipanti adulti e bambini.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *